JRE Ancora in campo con Infront con raddoppio

26.09.2018

Dopo i positivi riscontri dello scorso anno con ACF Fiorentina, nel campionato italiano di calcio di Serie A 2018-19 si raddoppia l’impegno con S.S. Lazio.

Un eccezionale risultato che vale come conferma del grande livello di professionalità offerto dall’intera associazione di chef ristoratori JRE Italia, ma anche come convalida dell’idea di portare un nuovo modo di comunicare all’interno dei campi di calcio: la squadra di casa apre idealmente la porta a uno chef della squadra ospite, che realizza un piatto del territorio, conferendo così all’evento un sapore conviviale, trasversale e comunicativo.

Questa l’idea inaugurata con grande successo lo scorso anno da Infront, con la collaborazione degli chef di JRE, all’Artemio Franchi, che vedrà dalla prossima stagione ampliarsi il progetto con il coinvolgimento dello stadio Olimpico per le partite casalinghe della SS Lazio. Diciannove Chef JRE Italia per altrettante partite casalinghe di Fiorentina e Lazio, provenienti dalle zone della squadra ospite serviranno oltre mille piatti per ogni partita nelle aree ospitalità, con particolare attenzione al valore culturale del piatto della tradizione proposto, ma rivisto alla luce della creatività e delle molteplici esperienze di ogni chef

“Si tratta di un grande successo per JRE Italia - afferma il presidente dell’Associazione JRE Luca Marchini - che ci onora e ci inorgoglisce sia per il valore professionale della collaborazione con Infront, sia per l’innovativo portato culturale della nostra attività che depotenzia le storiche rivalità tra i contendenti, inserendo un tratto ludico e goliardico a bordocampo. Il nostro impegno sarà quello di realizzare al meglio e per così tanti convitati una versione moderna, contemporanea di un piatto della tradizione, che non la rinneghi ma la valorizzi, capitalizzandone il tessuto storico e per certi versi antropologico”.

“Il progetto inaugurato lo scorso anno con JRE è stato un vero successo – dichiara Luigi De Siervo, Amministratore Delegato di Infront Italy – e ha dimostrato che l’esperienza allo stadio non vive del solo momento sportivo, ma di una serie d’iniziative trasversali, che creano socializzazione e condivisione. Abbiamo realizzato un’iniziativa che ci ha permesso di ampliare la qualità e il tempo trascorso all’interno delle aree hospitality nel pre e post partita, offendo un prodotto di alta qualità e un nuovo modo di vivere lo stadio. Siamo soddisfatti di aver ampliato il progetto con il coinvolgimento di SS Lazio e dello stadio Olimpico, portando un marchio di eccellenza della cucina italiana come JRE Italia, che rappresenta una garanzia di qualità e d’innovazione”

Il primo appuntamento “goloso” sul campo di calcio è stato con SS Lazio, che il 19 agosto ha ospitato il Napoli : il “giocatore” in campo per JRE è stato lo chef Giulio Coppola del ristorante La Galleria di Gragnano (NA) che ha preparato una Pasta ai pomodori con maggiorana e fior di ricotta, mentre abbiamo atteso il 26 agosto per vedere all’opera lo chef Alberto Basso del ristorante Tre Quarti di Spiazzo di Grancona (VI) che ha affiancato il Chievo nell’incontro con la Fiorentina con la sua Pasta e Fagioli 2.0.

Deel dit bericht